Veranda: permessi per realizzarla

Ci sono molte soluzioni che prevedono la possibilità di realizzare una veranda in un appartamento o in una casa, indipendentemente dal materiale con cui si decide di costruirla.

Si può decidere di posizionarla su un terrazzo, su un attico o in un porticato. La veranda dona, senza dubbio, un valore estetico alla casa. Che sia in acciaio o in pvc, il risultato finale è incantevole.

Pensate ad una veranda che si affaccia su un bel giardino o con vista sulla città se la si posiziona su un terrazzo al piano attico! Che meraviglia.

8db45f48421cc206ee730577124b9e81

Ma le verande hanno anche un grande vantaggio funzionale, non solo estetico, perché si può sfruttare maggiormente la luce naturale. Pensate a quanta luce può entrare attraverso le vetrate,  al contrario di una stanza con una sola finestra!

Quando si realizzano delle verande, ad esempio nel corso di una ristrutturazione, bisogna tener conto che questa rappresenta, dal punto di vista urbanistico, un aumento di volumetria dell’immobile ed esteticamente comporta una modifica della facciata. Come tale è quindi soggetta a precise regole.

foto dopo (11)

 

foto dopo (9)

Servirà quindi  un architetto che verifichi la conformità non solo catastale, ma anche urbanistica della veranda sulla base del Piano Regolatore del vostro comune e dal Regolamento Edilizio.

E’ bene sottolineare che le verande sono delle vere e proprie strutture e di conseguenza è necessario richiedere un permesso di costruzione perché si tratta di creare un aumento di volumetria.

Si deve richiedere anche in caso di ristrutturazione perché, appunto, si tratta di una costruzione ex novo e si dovranno seguire tutte le procedure del caso. Tant’è vero che una volta ultimati i lavori, sarà necessario presentare un aggiornamento della scheda catastale.

c3022e8677b5a3a33aa427eb809e8c30

 

 

34d590663f214799fc1bc0d10e4f194a