Stufe a pellet: pro e contro

Si avvicina l’inverno e da qualche giorno possiamo accedere i termosifoni per riscaldare le nostre case.

Da qualche anno si sente spesso parlare della stufa, in particolare quella a pellet, ovvero  un combustibile ricavato dalla segatura essiccata e poi compressa in forma di piccoli cilindri.

stufe

 

La stufa può essere una valida alternativa al tradizionale riscaldamento a gas ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi di una stufa a pellet?

Un fattore positivo è sicuramente legato ai consumi elettrici che riducono notevolmente con l’utilizzo della stufa, ma non solo. Anche la manutenzione è semplificata! Inoltre, la diffusione del calore avviene per moto convettivo naturale dell’aria e irraggiamento, quindi  è importante anche dal punto di vista della riduzione dell’inquinamento ambientale.

Tra gli aspetti negativi invece dobbiamo segnalare che la stufa a pellet rende l’aria più asciutta e di conseguenza l’ambiente è meno salutare.

Non dobbiamo dimenticare che la stufa funziona con l’elettricità quindi se in casa va via la corrente, non avremo neanche il riscaldamento.

Di seguito qualche nuovissimo modello:

LAM di MCZ. Stufa a pellet a convezione naturale, realizzata con struttura in acciaio, top in alluminio nero e fianchi in tessuto metallico traforato, in acciaio o in pietra.

MCZ

LAM di MCZ

Il calore viene trasmesso in ambiente tramite la convezione naturale: salendo dalla stufa, l’aria calda si diffonde in modo uniforme e naturale nell’ambiente.

 

Piazzetta Collezione Vintage