Piastrelle in cemento: quando il design incontra lo stile mediterraneo

Qualche settimana fa vi abbiamo mostrato le differenze e le tipologie di parquet

In questo post invece vogliamo parlarvi delle piastrelle in cemento, sicuramente meno utilizzate rispetto a quelle in ceramica, in parte per via del costo, ma ugualmente belle(forse di più) grazie alla loro unicità e quel gusto un po’ retrò.

Le piastrelle in cemento sono fatte a mano con l’aiuto di forme metalliche e presse idrauliche. I materiali grezzi sono cemento Portland, sabbia, polvere di marmot, acqua e pigmenti di colore. Contrariamente alle piastrelle di ceramica, le piastrelle di cemento non sono esposte al fuoco ma ottengono la loro forza dalla solidificazione.Le origini: le piastrelle in cemento sono state prodotte e utilizzate, non solo in Marocco ma in tutto il mondo arabo, per migliaia di anni e, di recente, sono ritornate di moda grazie a progettisti iconici e creativi come Popham Design, Marrakech Design e Cementerie de La Tour.

Siccome le piastrelle sono fatte a mano, e così anche i soggetti delle variazioni di colore, vanno disposte in modo da sparso così da bilanciare le variazioni di colore e tonalità.

Sono inoltre molto delicate quindi quando si posano le piastrelle, è meglio posizionarle manualmente: è meglio evitare di usare martelli o martelli elettrici poiché potrebbero rompersi.Il processo di installazione delle piastrelle in cemento è piuttosto lungo e deve essere svolto con immensa precisione perché si rischierebbe di rovinare la pavimentezione. Inoltre, ssi deve prestare la massima attenzione a non sporcare le piastrelle durante la posa perché il cemento è poroso e assorbe immediatamente la malta.

Esistono moltissimi modelli, pattern e colori di piastrelle in cemento ed è possible posarle sia in ambienti interni che esterni, oltre che  in abitazioni private e luoghi pubblici come locali e bar.

               

Siti di piastrelle in cemento:
www.marrakechdesign.se

www.pophamdesign.com

 

http://www.cimenterie-de-la-tour.com/